L’importanza di pulire il colon nello sport

L'importanza di pulire il colon nello sport

Sono circa 20 anni che circola anche negli ambienti sportivi la convinzione che una profonda pulizia del colon possa risultare utile ad eliminare le tossine dal corpo e quindi migliorare, di conseguenza, le prestazioni.
Quella che un tempo veniva etichettata come un’informazione discutibile, veicolata ad uso e consumo dai sostenitori della medicina alternativa, veniva finalmente riconsiderata e tenuta in considerazione come una nuova possibilità per mantenersi in forma.

Il principio di massima era molto semplice visto che, ad un lavaggio delle pareti del colon sarebbe corrisposta la fuoriuscita di sostanze tossiche dall’interno del corpo, spesso incastonate tra gli scarti fecali.

All’interno di moltissimi club sportivi si è cominciato quindi a sperimentare l’efficacia di clisteri e soprattutto la validità di trattamenti di idrocolonterapia.

Le tossine e la dieta di uno sportivo

Si tratta dei peggiori nemici per pratica dello sport, perché in grado di condizionare l’aumento dei grassi nel corpo e la condizione fisica generale dell’atleta.
Come ci insegnano i libri di medicina, le sostanze dannose che immagazziniamo nell’intestino possono influire negativamente sul nostro stato di salute. Ecco perchè moltissimi centri benessere o società in cui si pratica sport, offrono spazi specifici in cui è possibile sottoporsi a sedute d’idrocolonterapia.

Il lavaggio interno del colon favorisce pertanto la rimozione della materia fecale contaminata e mai espulsa dal retto, contribuendo a ristabilire il peso forma di un utente che sceglie di sottoporsi alla pulizia intestinale.

Non sono più solo le modelle a considerare l’idrocolon come un ottimo sistema per perdere chili, ma anche sportivi affermati che utilizzano questa terapia per essere più tonici ed aumentare il proprio grado di benessere.

Attenendosi poi ad una specifica dieta, dopo aver fatto un controllo su possibili intolleranze alimentari, spesso causa di malesseri intestinali, è possibile ottenere dei risultati ancora più gratificanti e per un periodo di tempo maggiore.

Evacuazione non è sempre la giusta soluzione

Molte persone sono convinte che regolarizzando la propria attività digestiva e recandoci sistematicamente in bagno, possiamo sentirci finalmente bene. In realtà, seppure la stitichezza rappresenti il sintomo evidente di un malfunzionamento (in parte fisico, ma a volte anche emotivo), è ridicolo pensare che sia sufficiente andare a fare la cacca per liberarci da tutte le scorie fecali e quindi in via definitiva anche dalle tossine.

La forma dell’intestino di ognuno di noi è assolutamente differente dal tubo perfetto che vediamo disegnato sui libri di medicina. Il colon è un condotto pieno di ostacoli, spesso accentuati dalla scelta di cibi errati che si depositano lungo le sue pareti, senza essere mai espulsi del tutto.

Il bolo che mastichiamo, transita lungo il tubo digestivo seguendo una via tortuosa che impedisce la fuoriuscita totale degli scarti alimentari.

In questo contesto, si comprende bene come l’unico sistema per levare le tossine integralmente da un colon sporco è quello di pulirlo adeguatamente mediante idrocoloterapia intestinale.

Alternative più semplici

Anche se attraverso altri metodi gli effetti depurativi sull’apparato digestivo risultano decisamente minori, non tutti si sentono pronti per provare un trattamento così “particolare”, anche se completamente innocuo, eccetto per i pazienti in fase di gravidanza.
Nonostante tutto, si tratta di sistemi per pulire il colon in maniera domestica, decisamente più economici e di facile attuazione.

Chiunque abbia voglia di sperimentare un modo semplice per depurare il colon, anche se in maniera meno profonda, può ugualmente seguire questi consigli.

Succo di limone

Le proprietà disintossicanti dell’agrume giallo sono molto note. Sarebbe buona abitudine bere un bicchiere d’acqua tiepida nel quale si è spremuto un limone, prima di andare a dormire.

Molti atleti di ginnastica sono soliti fare delle colazioni a base di acqua e limone, facendo attenzione a non introdurre cibi solidi prima di introdurre questa bevanda nel corpo.

Miscela a base di aloe

Gli effetti benefici dell’aloe vera sulla condizione di salute del colon sono notevoli. Sarà sufficiente miscelare questo estratto di pianta naturale ad un concentrato di cetriolo e mela, con una piccola aggiunta di limone, per ottenere un benessere inaspettato. Si consiglia di bere questa soluzione 2 volte al giorno, per un ciclo di 3 mesi.

Anche se questi sistemi vengono spesso utilizzati per dimagrire più velocemente, allo scopo di bruciare le tossine, si sottolinea come si tratta di metodi in grado di ri-energizzare in toto l’apparato intestinale, con benefici indiretti sulla salute generale del paziente.
Il collegamento diretto tra benessere del colon e lucidità mentale è diventato ormai un punto fermo della formamentis anche dei medici più tradizionali.

Questi metodi depurativi devono però andare di pari passo con una maggiore consapevolezza alimentare nella società, a partire dalla popolazione più giovane, spesso caratterizzata da problemi