Mangiare i dolci e tenersi in forma? Si può!

Mangiare i dolci e tenersi in forma

Ci sono tantissime persone che si chiedono se è possibile mangiare dolci e restare in forma, senza quindi mettere a rischio la linea e senza rendere inutili gli sforzi fatti durante gli allenamenti. La risposta è sì. Possiamo farlo. Possiamo concederci dei peccati di gola senza esagerare e puntando principalmente a un trucco: dobbiamo portarli in tavola a colazione.

Questo è un ottimo modo per arricchire il pasto più importante della giornata, approfittandone per deliziare anche il nostro palato con una fetta del nostro dolce preferito. Sembra impossibile? No, è la realtà e a conformarlo sono tantissimi nutrizionisti e tante valide ricerche portate a termine nell’ambito dell’alimentazione.

I dolci a colazione: ecco perché è un’ottima idea per non mettere a rischio il peso forma

Esistono tantissimi dessert nel mondo e, sicuramente, ognuno di noi ne apprezza particolarmente almeno uno. Tuttavia, siamo portati a pensare che mangiare dolci significhi obbligatoriamente ingrassare, ma la verità è che può anche non essere così, ma dobbiamo assaporarli nel modo e nel momento giusto. Quindi, in primo luogo, è utile considerare che possiamo portare in tavola tantissime ricette di dolci, prediligendo alimenti di qualità, genuini, freschi e, possibilmente, biologici.

Una volta fatta la spesa giusta e scelto quale dolce preparare, sarà opportuno assaporare il nostro dessert a colazione. Certamente, se ogni tanto puntiamo alla merenda o al dopo cena, o magari siamo stati ad una festa e ci offrono una fetta di torta, non succede niente: non mettiamo a rischio i nostri sforzi per mantenerci in forma, anche se naturalmente non dobbiamo esagerare. Ad ogni modo, secondo molti nutrizionisti e secondo altrettanti studi scientifici, la colazione è il momento ideale per mangiare un delizioso dessert, a patto che si presti attenzione alle calorie: la porzione non ne dovrebbe apportare più di 300.

Cosa comporta questa scelta? Innanzitutto, tanta soddisfazione, un umore più positivo e anche tanta tranquillità, in particolare se lo assaporiamo con la consapevolezza che a colazione possiamo farlo senza intaccare sulla nostra silhouette. Ma cosa ha portato i ricercatori ad arrivare alla conclusione che i dolci sono ammessi a colazione?

La ricerca che risponde ad ogni dubbio

In un recente studio condotto presso l’università di Tel Aviv e pubblicato sulla rivista Steroids, un gruppo di 193 volontari, dell’età media di 47 anni e affetti da obesità (sia uomini che donne), è stato suddiviso in modo casuale in due distinti gruppi. Entrambi sono stati sottoposti ad una dieta di 32 settimane, nella quale uno di essi doveva avvalersi di una colazione molto ridotta (300 calorie), composta principalmente da proteine e carboidrati, mentre l’altro poteva assimilare 600 calorie, di cui 300 erano fornite da un dessert, che solitamente era costituito da biscotti, torta o cioccolato.

Dopo 16 settimane dall’inizio della dieta, i componenti di entrambi i gruppi persero mediamente 15 Kg. Al termine delle restanti settimane, i componenti del gruppo della colazione senza dolci persero altri 7 kg ciascuno. Perché è andata bene? Secondo i ricercatori, è tutto merito di determinati processi metabolici, ma è soprattutto una “questione di testa”.

In pratica, la colazione dovrebbe essere un pasto ricco di carboidrati, utili per darci l’energia sufficiente a portare a termine la nostra giornata. Perciò, è certamente il momento migliore per mangiare dolci e consumarli. Inoltre, se consideriamo che, in particolare per chi è in sovrappeso, i dessert sono considerati come qualcosa di “proibito”, il fatto di averne potuto mangiare uno a colazione ci rende in qualche modo “liberi” e più felici, e questo contribuisce a non farci venire voglia di trasgredire durante la giornata, ovvero nei momenti in cui sarebbe più difficile smaltire le calorie accumulate grazie al dolce.

Quindi, che ne dite di mangiare una bella fetta di torta domani a colazione? Se possiamo concedercelo nella giusta quantità, perché dovremmo negarcelo?

Avatar for Giuseppe Barbagallo

Giuseppe Barbagallo

Appassionato di informatica e tecnologia sin dai tempi del seggiolone. Mi occupo di SEO e Web Marketing, soprattutto (e non solo) nel settore sportivo.
Avatar for Giuseppe Barbagallo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


uno × 2 =