Quali sono i 5 migliori alimenti antiossidanti?

alimenti antiossidanti
Pubblicità

Avrai sicuramente sentito parlare degli antiossidanti naturali. Si tratta di elementi in grado di combattere e di evitare la diffusione dei radicali liberi e pertanto capaci di limitare i danni del tempo e l’incidenza di alcune malattie. In poche parole gli antiossidanti hanno il potere di liberare il nostro organismo dalle tossine in eccesso e, appunto, dai radicali liberi, sostanze che danneggiano ed alterano la struttura delle cellule che compongono i tessuti (ossa, pelle ed organi interni).

I radicali liberi accelerano il processo di invecchiamento delle cellule, influiscono in maniera negativa sul sistema immunitario e aiutano eventuali patologie a diffondersi più rapidamente. Al contrario, gli antiossidanti proteggono i tessuti e rendono il sistema immunitario più resistente agli attacchi esterni. Dove trovarli? Essi sono contenuti in quantità molto variabili in alcuni degli alimenti che compongono la nostra dieta quotidiana. Essere a conoscenza degli alimenti più ricchi di antiossidanti e consumarli giornalmente può aiutarci a combattere e limitare l’invecchiamento cellulare e a restare giovani dentro e fuori. Ed ora diamo uno sguardo ai 5 alimenti che ne contengono di più.

1. I kiwi

Questi frutti di origine tropicale, ma oramai coltivati anche alle nostre latitudini, costituiscono una importantissima fonte di antiossidanti naturali, perché particolarmente ricchi di Vitamina C e di polifenoli, elementi in grado di combattere alcune malattie degenerative, fra cui il morbo di Parkinson.

Pubblicità

Il normale kiwi di colore verde scuro che siamo soliti trovare sulle nostre tavole possiede importanti proprietà antiossidanti, ma quello giallo (appartenente alla cosiddetta qualità Gold) contiene in assoluto la percentuale più alta di sostanze benefiche per il nostro organismo. La stagione migliore per gustare i kiwi è quella compresa fra i mesi di novembre e giugno.

2. Il melograno

Alla seconda posizione di questa speciale classifica figura il melograno, frutto originario del Medio Oriente, la cui pianta attecchisce anche nelle aree con clima temperato o fresco. Tipicamente autunnale, questo frutto è ricchissimo di antiossidanti, la maggior parte dei quali contenuti nel succo.

Per beneficiare degli elementi nutrizionali presenti del melograno sarà opportuno consumarlo fresco oppure sotto forma di succo puro. La sua forza sta nell’altissimo contenuto di vitamine (vitamina C, K e vitamine del gruppo B), tannini, flavonoidi e soprattutto di acido ellagico, una sostanza che combatte con particolare efficacia i radicali liberi e ne limita la moltiplicazione.

3. Le carote

Ricchissimi di vitamina C e di beta-carotene, questi ortaggi abbondano in antiossidanti. Ricerche recenti dimostrano come mangiare carote possa aiutare il sistema immunitario a combattere la degenerazione delle cellule e numerose malattie. Quelle che contengono il maggior quantitativo di antiossidanti sono le carote con il ciuffo ancora verde, sintomo di freschezza.

Queste potranno essere gustate ancora crude, oppure cotte al vapore. Puoi anche cucinarle utilizzando delle padelle antiaderenti in pietra, in modo da esaltarne le normali qualità intrinseche nella maniera più sana possibile.

4. I pomodori

Pur essendo disponibili durante l’intero arco dell’anno, i pomodori dalle qualità migliori restano quelli raccolti durante il periodo estivo, quando per arrivare a completa maturazione non necessitano di serre o altre fonti di riscaldamento artificiali.

I pomodori sono particolarmente ricchi di licopene, sostanza che aiuta a prevenire un gran numero di malattie cardiache e non. Eccellente contro ictus, infarti e pressione alta, questa sostanza protegge anche la prostata ed altri organi dall’invecchiamento precoce e dai relativi problemi.

5. I broccoli

I broccoli sono ortaggi ricchi di vitamine (in particolare la C, la B1 e la B2) e di sali minerali (fosforo, ferro, calcio e potassio). Inoltre, contengono grandi quantità di sulforafano, sostanza che previene lo sviluppo delle cellule cancerogene e impedisce lo sdoppiamento cellulare e la cosiddetta apoptosi, ovvero la morte cellulare.

I broccoli hanno un’azione protettiva contro i tumori che colpiscono il tratto intestinale, il seno e i polmoni. Inoltre, possiedono proprietà anti-anemiche, diuretiche, cicatrizzanti e depurative. I broccoli, come gran parte dei vegetali, combattono la ritenzione idrica e depurano l’organismo dalle sostanze nocive. Riducono il rischio di cataratta e proteggono da infarto ed ictus.