in ,

Tutti gli stili del Grooming maschile

Grooming maschile: tra barba, viso e corpo

Nel corso degli ulti: mi anni la cura personale ha acquisito un ruolo sempre più fondamentale nella costruzione dell’identità delle persone. Cultura, relazioni, le stesse regole dell’attrazione sono sempre più guidate da parametri che sembrano mettere da parte il look classico per privilegiare l’autenticità individuale.

In questo contesto, il grooming maschile – ossia la cura personale dell’uomo – si impone come la nuova normalità. Lontano dal mero narcisismo, questa forma di mascolinità dedica speciale attenzione alla cura del proprio aspetto e alla scelta di prodotti sempre più specifici: i capelli, la barba, il profumo, la pelle e l’abbigliamento stesso si trasformano in elementi chiave per mostrarsi al mondo. L’identità si costruisce attraverso una scelta di stili, con significati ogni giorno più ampi, ma sempre più in contatto con il vero “Io” di ognuno.

Ecco qui di seguito una lista dei mood attualmente più in voga nel grooming maschile, con le rispettive icone di riferimento e i marchi di prodotti per barberia più di tendenza per chi ama curare al meglio il proprio corpo e il proprio aspetto, facendo dei rituali quotidiani di toeletta e pulizia personale una questione di stile.

Lumbersexual

Il Lumbersexual incarna un nuovo modello di virilità: il Sexy Boscaiolo. Siamo a una svolta epocale in fatto di look maschile rispetto al metrosexual e all’hipster urbano: camicie larghe, a quadri, pesanti e sbottonate, pantaloni regular cut, barba incolta, spesso lunga e folta, con un risultato solo in apparenza di “uomo trascurato” ma con un livello di sofisticatezza molto alto. Il lumbersexual ha il fascino dell’uomo rude e delicato allo stesso tempo, più intagliatore che taglialegna, perfettamente a proprio agio in città, magari girando con il Mac dentro lo zainetto.
Icona di stile: David Beckham, Travis Fimmel
Marchi di riferimento: Dr K Soap Company, Clubman-Pinaud, Gibs Grooming

Dandy Wildman

Rappresenta l’evoluzione del Lumbersexual: il dandy selvaggio, ancora in parte rude ma con una componente innatamente elegante. Rispetto al Lumbersexual, i capelli sono più lunghi mentre la barba è una costante, ma non supera mai la media ed è sempre molto curata, il tutto combinato con un armadio decisamente più moderno e differenziato.

Icone di stile: Jake Gyllenhaal, Ewan McGregor, Kit Harington
Marchi di riferimento: Morgan’s Pomade

Old Style Gentleman

L’intramontabile eleganza che non passa mai di moda, lo stile impeccabilmente «sexy» del gentiluomo moderno che non lascia nessun dettaglio al caso. Si rifà allo stile di “Mad Man”, la popolare serie televisiva con Jon Hamm sul mondo dei pubblicitari americani degli Anni ’50, o di “Suits”, la celebre serie Legal che ha lanciato Meghan Markle (ora Duchessa di Sussex) oltre a Gabriel Macht e Patrick J. Adams.

L’Old Style Gentleman porta con sé uno straordinario bagaglio di elementi culturali e riferimenti tecnici che ne arricchiscono il look. Rasatura perfetta, capelli impomatati e mai fuori posto, completo e immancabile cravatta, a dare l’idea di un uomo estremamente curato e attento ai dettagli. Un uomo che sa il fatto suo. Sempre.

Icone di stile: Cary Grant, James Stewart, Colin Firth
Marchi di riferimento: Clubman-Pinaud, Lucky Tiger, Reuzel

Biker

Lo stile grooming del motociclista moderno copre un ampio spettro di look: dal centauro lumbersexual con barba lunga stile anni ’70 a quello più urbano, curato e (quasi) sbarbato. Rappresenta una nuova versione metropolitana degli stili rockabilly e lumbersexual, con contaminazioni street style e l’influenza molto forte dell’iconica serie Tv “Sons of Anarchy”.

L’abbigliamento del biker prevede capi in pelle o full denim, oltre alle immancabili bandane. Un look ribelle e anticonformista per chi ama vivere la vita on the road.

Icone di stile: Charlie Hunnam
Marchi di riferimento: Gibs Grooming, Reuzel

Normcore

Il termine deriva dalla contrazione di “Normal” e “Hardcore”, vale a dire: l’essere cool si esprime attraverso la monotonia del look. La monotonia diventa essa stessa identità. Un look semplice, apparentemente banale, ma carico di significato.

I normcore vestono in modo anonimo e casual, un po’ Anni ‘80. Jeans a vita alta, pantaloni della tuta, t-shirt bianche o comunque mai troppo appariscenti. Capelli generalmente corti, rasatura regolare o barbe sempre curate.

Icone di stile: Steve Jobs
Marchi di riferimento: Dr K Soap Company

Spornosexual

Se il metrosexual è l’uomo metropolitano con una grande attenzione per il proprio aspetto, lo “spornosexual” è colui che del proprio aspetto e forma fisica ne fa quasi un’ossessione, prendendo a modello le grandi star dello sport o del porno (da cui l’origine del termine “sport”+”porn”).

Muscolatura scolpita, stile impeccabile, cura personale quasi estrema. È l’uomo dedito al fitness e all’attività sportiva al fine di ottenere un corpo atletico, attraente, desiderabile: lo spornosexual mira a trasformare il proprio stesso corpo in un vero e proprio oggetto del desiderio.

Icone di stile: Cristiano Ronaldo
Marchi di riferimento: Reuzel

Dilf

La versione maschile del termine Milf è il Dilf: acronimo di “Dad I’d Like to Fuck”.

Uomini dai 40 ai 50 anni, meglio se con qualche capello bianco, e anche con qualche ruga intorno agli occhi, ma sempre con un’attitudine da tenero papà: queste sono le caratteristiche che li rendono tanto desiderabili agli occhi del sesso femminile.

Prevale il fascino dell’uomo maturo e responsabile: non l’eterno Peter Pan, non il maschio narcisista, ma l’uomo sicuro di sé, solido, capace di affrontare i propri impegni e che non ha paura di scoprire le proprie emozioni.

Icone di stile: Hugh Jackman, Chris Noth, Chris Martin
Marchi di riferimento: Reuzel, Dr K Soap Company

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Racchetta da tennis

Come scegliere una racchetta da tennis

Alimenti antiossidanti

I migliori alimenti antiossidanti