Alimenti naturali per colorare i capelli senza danneggiarli

Alimenti naturali per colorare i capelli

Colorare e trattare i capelli in modo naturale è non solo possibile, ma anche incredibilmente benefico per le nostre chiome. Esistono infatti moltissime piante ed erbe dalle proprietà coloranti e terapeutiche, note da millenni, che potranno fare splendere la vostra chioma e riempirla di radiosi riflessi.

Una di queste erbe è lo zafferano, le cui proprietà sono note sin dall’antichità. Si tratta di una spezia in grado di dare ai capelli biondi splendidi riflessi dorati, neutralizzando i riflessi giallastri che spesso capitano dopo le tinte, e che grazie alla sua naturale ricchezza di antiossidanti può nutrire e proteggere il capello.

  • Lo zafferano può aiutare anche nel caso di caduta dei capelli, sia negli uomini che nelle donne. Esistono molti modi per utilizzare lo zafferano sui capelli: il primo consiste nello scioglierne una bustina in mezzo litro di acqua calda. L’acqua andrà poi fatta raffreddare, filtrata, e versata sui capelli dopo lo shampoo. I capelli andranno poi asciugati senza risciacquare, preferibilmente all’aria e senza usare il phon.
  • Una possibile alternativa è invece la maschera purificante allo zafferano e limone: per realizzarla bisognerà mescolare il succo di un limone, tre cucchiai di olio d’oliva e una bustina di zafferano. Il composto andrà poi applicato uniformemente sui capelli e sul cuoio capelluto prima dello shampoo, e tenuto in posa almeno un’ora. Per una maggiore efficacia sarà opportuno tenere la testa al caldo, preferibilmente avvolta nella pellicola.

Un altro ingrediente genuino per donare in modo naturale colore ai capelli che certamente avete già a casa, è il . Il tè infatti è ricco di caffeina, una sostanza che ha il potere di contrastare la caduta dei capelli.

  • Potrete utilizzare il tè in due modi diversi: come ultimo risciacquo per dare morbidezza e lucentezza, o come impacco riflessante e nutriente. Nel primo caso dovrete preparare un tè molto leggero, con due bustine in un litro d’acqua, e lasciarlo raffreddare finché non arriva a temperatura ambiente. Nel secondo caso invece dovrete preparare un tè molto forte, con 4 bustine di tè in due tazze d’acqua, da lasciare in infusione per tutta la notte. Per questa soluzione il composto andrà versato dopo lo shampoo e il balsamo, senza risciacquarlo. Questo impacco donerà, nel tempo, riflessi caldi, castani e ramati ai vostri capelli. Fate però attenzione a una cosa: la caffeina contenuta nel tè può entrare in circolo attraverso il cuoio capelluto; se siete molto sensibili al suo effetto, dunque, evitate di fare l’impacco di sera in modo da non avere difficoltà ad addormentarvi.

Infine, una delle sostanze che aiutano di più i capelli è il cacao amaro: questa golosissima polvere ricavata delle fave, ovvero i semi presenti nel frutto, è infatti ricca di polifenoli, che combattono i radicali liberi e prevengono l’invecchiamento. Recenti studi confermano che sia un elemento anche in grado di ridurre il sovrappeso e l’effetto vasodilatatore contribuisce inoltre a ridurre la pressione sistolica. Una serie di benefici per la salute ma non solo. Difatti dei suoi benefici trova giovamento anche la pelle e i capelli.

Per utilizzare il cacao sui capelli potrete realizzare un impacco con yogurt, cacao, miele e olio, da applicare prima dello shampoo e mantenere in posa per mezz’ora con i capelli avvolti nella pellicola.

Un’alternativa più semplice consiste nel mischiare il cacao con il balsamo utilizzato abitualmente, applicandolo nello stesso modo. Gli impacchi al cacao renderanno i capelli più soffici, morbidi e luminosi, donandovi degli splendidi riflessi castano caldo. L’utilizzo del cacao può essere benefico anche come maschera post-shampoo per ravvivare il colore o nascondere qualche capello bianco.

Avatar for Giuseppe Barbagallo

Giuseppe Barbagallo

Appassionato di informatica e tecnologia sin dai tempi del seggiolone. Mi occupo di SEO e Web Marketing, soprattutto (e non solo) nel settore sportivo.
Avatar for Giuseppe Barbagallo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*