in

I migliori zaini per la scuola per i tuoi ragazzi

Migliori zaini per la scuola

Il ritorno (o l’inizio) a scuola dei propri ragazzi rappresenta sempre un momento molto delicato. Tra le emozioni delle prime volte, i timori dei cambi di classe (se non addirittura di scuola) e le inevitabili fatiche di riprendere un ritmo quotidiano dopo il relax delle vacanze estive, l’inizio della scuola rappresenta per grandi e bambini un misto di emozioni, nei più grandi quasi sempre poco positive. Per i genitori si tratta di un passaggio importante da guidare e supportare anche tramite la fornitura di tutto l’occorrente per andare a scuola e trascorrere al meglio le ore di lezione. Tra gli articoli indispensabili troviamo gli zaini per la scuola, fedeli compagni di viaggio che quotidianamente vengono riempiti, svuotati, presi, appoggiati e utilizzati per, almeno, l’intero anno scolastico.

5 elementi decisivi per scegliere gli zaini migliori per la scuola

Dato il così grande utilizzo e le continue sollecitazioni che gli zaini ogni giorno subiscono tra la scuola, il viaggio da e verso casa e nei vari cambi d’ora, è bene sceglierlo con attenzione. Sia per trovare un modello che sia affidabile, resistente e duraturo, ma anche comodo da trasportare e non incida negativamente sulle spalle e la postura della schiena dei bambini e dei ragazzi. Per valutare (e scegliere) il miglior zaino per la scuola bisognerà tenere conto di questi elementi:

  • Dimensioni
  • Scomparti
  • Chiusura
  • Materiali
  • Colori e disegni

Sempre considerando le varie fasce d’età e il tipo di scuola (elementari, medie e superiori). Vediamo quindi più nel dettaglio questi fattori e dopo quali sono i migliori modelli tra cui scegliere, suddivisi per fasce d’età.

Dimensioni

Una delle preoccupazioni più grandi è quella relativa a quanto deve essere grande lo zaino per la scuola. Il timore che sia troppo piccolo e insufficiente per trasportare i libri per le lezioni, un eventuale cambio per chi fa ginnastica a scuola e i vari accessori c’è sempre ed è quindi utile valutare le dimensioni. Queste devono essere rapportate all’altezza del bambino e sebbene è sempre preferibile optare per uno zaino più grande e capiente è altrettanto vero che non bisogna esagerare, anche per non gravare sulle spalle dei bambini che ogni giorno dovranno portare quel carico. Esistono anche diverse tipologie e formati di zaino, non necessariamente solo quelli a sacco tradizionale. Questi sono i più diffusi nelle scuole elementari e medie, mentre gli altri a forma rettangolare o a mo’ di borsa sono impiegati maggiormente nelle scuole superiori e tra gli studenti universitari. È fondamentale in questo senso concentrare la propria attenzione sull’ergonomia dello schienale e sull’imbottitura e sulla qualità degli spallacci per permettere un trasporto stabile, comodo e sicuro.

Scomparti

Anche in virtù delle dimensioni è importante confrontare gli zaini per la scuola in base al numero e al tipo di scomparti e tasche presenti. Questi sono sempre fondamentali perché consentono sia di tenere ordinato lo zaino (e quindi trovare facilmente il necessario) che evitare di far entrare in contatto tipologie diverse di articoli. Solitamente gli zaini prevedono una grande tasca interna e una esterna, ma quelli più moderni sono suddivisi in più scomparti con una serie di tasche laterali, frontali e posteriori di diversa grandezza per poterle gestire come meglio si preferisce.

Chiusura

C’è poi da considerare il tipo di chiusura. Alcuni zaini prevedono un’unica cerniera (zip) che oltre a essere più pratica ed elegante consente anche aperture parziali di una parte delle tasche. In alternativa i classici modelli di zaini per la scuola prevedono il sistema a due cinghie che ha dalla sua il vantaggio di esporsi a meno guasti e poter permettere di trasportare più agevolmente oggetti che sporgono dall’altezza della tasca interna dello zaino.

Materiali

La scelta dei materiali può apparire secondaria; in realtà hanno diverse implicazioni. Innanzitutto sulla resistenza all’acqua e la capacità, quindi, di proteggere il contenuto dello zaino. Parallelamente alcuni materiali offrono una maggiore resistenza che, specialmente negli zaini per la scuola media e superiore, generalmente più carichi, può essere decisiva per evitare strappi e rotture di vario tipo. L’ultimo aspetto sul tipo di materiali riguarda la lavabilità dello zaino garantendone l’integrità e l’igiene.

Colori e disegni

L’ultimo elemento da valutare riguarda l’aspetto estetico. Solitamente sono i più piccoli a preferire zaini colorati e tematici (personaggi dei cartoni animati, squadra del cuore, eccetera), ma anche per i più grandi un’attenzione sui colori non è da sottovalutare. Soprattutto considerando come l’ambiente scolastico è spesso terreno fertile per commenti e confronti e riuscire a non far sentire a disagio il proprio figlio è indubbiamente un elemento fondamentale di cui tenere conto per la sua crescita sana.

I migliori zaini per la scuola suddivisi per fascia d’età

Migliori zaini per la scuola elementare

Migliori zaini per la scuola media

Migliori zaini per la scuola superiore

Daniele Di Geronimo

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Abbigliamento sport donna

Abbigliamento da palestra: non sempre così scontato

Igiene orale

Ogni quanto cambiare lo spazzolino e altre curiosità sull’igiene orale