Postura in ufficio: gli errori da evitare

postura in ufficio

Più che di un’attività fisica vera e propria parliamo questa volta della postura in ufficio, un problema molto diffuso anche perché spesso ignorato del tutto o trascurato. Si tratta di un aspetto importante della vita di molti che lavorano seduti costantemente davanti a carte e pc e che rischia di compromettere, incidere o vanificare del tutto quelli che sono gli sforzi fisici dello sport e dell’allenamento.

Trattandosi di lavoro non si può certamente sottrarsi ad esso, ma si ha il dovere e il diritto di poter svolgere le proprie funzioni in maniera sana. Vediamo quindi quali sogno gli errori da evitare per non incorrere in dolori muscolari di vario tipo o patologie anche più serie.

Quali sono gli errori da evitare

Il primo grande problema nella postura in ufficio è quello di stare seduti per troppo tempo. Questo tipo di atteggiamento porta molto spesso a problemi muscolari e alle articolazioni, per non parlare del mal di collo. In tutti questi casi è importante prendersi delle pause, staccare un attimo e sgranchirsi le gambe. Siamo tutti sempre molto indaffarati, ma prendere un’abitudine di questo tipo è solamente che positivo per la propria salute.

Stesso discorso vale anche nel mantenere sempre la stessa posizione. Anche quando si è seduti alla scrivania o davanti al pc, non cambiare la posizione delle gambe o delle braccia può causare problemi alle articolazioni, che sono sempre sotto sforzo e non hanno una buona lubrificazione. In questo caso è importante apprendere qualche esercizio di stretching; niente di complesso, cose che si possono fare anche in ufficio. Oltre a roteare il collo e a muoverlo avanti e indietro per quattro-cinque volte è bene sgranchire anche un po’ le dita delle mani e i polsi, per evitare affaticamenti e dolori vari.

Sempre legato alla posizione del corpo davanti al pc, una buona postura in ufficio è quella per cui non si sta né troppo in alto né troppo in basso rispetto al monitor e rispetto alla scrivania. Bisogna regolare ad una giusta altezza la propria sedia e avere una postura tale che i piedi tocchino comodamente il terreno. Fondamentale per una postura corretta è anche la posizione della schiena. La colonna vertebrale deve rimanere dritta, le spalle devono essere rilassate e non vicine al collo e gli occhi devono essere ad almeno 50-80cm dallo schermo (questo valore dipende anche dalla grandezza dello schermo).

Per poter assumere una postura in ufficio corretta e priva di rischi sono disponibili diversi strumenti che possono aiutare a raggiungere questo obiettivo. Principalmente si tratta di sedie ergonomiche e postazioni per pc che aiutino i polsi e la tastiera del pc ad essere in una posizione corretta e meno dolorosa. Esistono anche mouse ergonomici che sforzano meno il polso, migliorando la postura della mano e il benessere generale.

Si tratta spesso di piccoli accorgimenti, di prendere delle buone abitudini nell’evitare degli errori, a volte anche grossolani, ma spesso così frequenti da essere tanti che poi lamentano dolori e problemi di varia natura e gravità. Anche in questo caso è meglio prevenire che curare.

Daniele Di Geronimo

Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.
Daniele Di Geronimo

Latest posts by Daniele Di Geronimo (see all)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*