in

Cardiofrequenzimetro e novità sanitarie wearable

Per chi pratica sport, negli ultimi anni sono aumentate e migliorate notevolmente le possibilità dal punto di vista tecnologico. I cosiddetti dispositivi wearable, ovvero indossabili, tra smartwatch, smartband e fitness tracker hanno rivoluzionato il modo di approcciarsi allo sport e all’allenamento. Sia per coloro che praticano la corsa semplice, sia per chi svolge esercizi, allenamenti e attività sportive più specifiche, avere al polso un orologio in grado di rilevare l’attività che si sta svolgendo è sicuramente utile per migliorare l’efficienza dei propri sforzi e comprendere come l’organismo risponde agli allenamenti.

Nello specifico parliamo del cardiofrequenzimetro, un dispositivo solitamente da polso che misura la frequenza cardiaca e su questo dato riesce a fornire diverse informazioni utili sull’attività fisica che si sta svolgendo. Legare l’attività cardiaca, come abbiamo visto ad esempio con gli esercizi di cardiofitness, all’allenamento è un modo molto pratico e rapido per migliorare la propria forma fisica.

Come funziona un cardiofrequenzimetro

Quando abbiamo visto come utilizzare un cardiofrequenzimetro da polso ricordavamo come questi dispositivi siano in grado di registrare, monitorare e di mostrare in numeri e grafici l’attività svolta dal cuore e di conseguenza tutto il lavoro fisico e muscolare. Non si tratta di dispositivi infallibili né di indicazioni complete da assolutizzare, ma sono valori utili a comprendere come il proprio organismo risponde agli sforzi cui è sottoposto. La misurazione dei battiti del cuore è ovviamente utile e importante sia per quel che riguarda l’efficienza dell’allenamento che per comprendere il livello delle condizioni di salute di chi indossa un cardiofrequenzimetro.

Dispositivi wearable per la salute

I più moderni dispositivi wearable, quelli dotati di un cardiofrequenzimetro di ultima generazione e sui quali molto si sta lavorando, permettono misurazioni molto più precise e in grado di rilevare e indicare aspetti più specifici dello stato di salute. Gli ultimi modelli messi sul mercato, che sono i primi di un nuovo corso di questo settore, permettono come detto di avere misurazioni più precise, ma anche più attendibili dal punto di vista medico. Indossando un cardiofrequenzimetro è possibile avere costantemente sotto controllo la pressione arteriosa, il battito e la pressione cardiaca, i dati per qualità del sonno e molti altri valori. Le ultime tecnologie mirano a rilevare anche altri aspetti dell’attività corporea quotidiana in modo da permettere, sia a chi ha determinate esigenze (si pensi a chi soffre di diabete) sia a chi svolge attività sportive intense e a livello professionale, di avere costantemente uno strumento utile per la propria salute e il proprio benessere.

In molti casi si sta lavorando anche a dispositivi che vadano oltre il tradizionale orologio da polso, con occhiali che rilevano i movimenti degli occhi o cerotti che misurano la coagulazione del sangue, con l’obiettivo di fornire strumenti sempre più utili per la salute. Si sta lavorando a sensori e tecnologie utili per il monitoraggio dell’idratazione del corpo, della misurazione del segnale elettrocardiografico, del lattato e di molti altri valori. Sia da un punto di vista medico che atletico il futuro potrebbe rivelare interessanti novità per la realizzazione di strumenti utili a migliorare il proprio allenamento e il proprio stile di vita.

benefici dello sport

I benefici dello sport sul cervello

aumentare il fiato

Si può aumentare il fiato?