in

Come scegliere gli scarpini da calcio

Come scegliere gli scarpini da calcio

Il calcio è a tutti gli effetti il principale sport nazionale, molto seguito, praticato e amato, tanto che sono molti coloro che decidono di praticarlo anche a livello amatoriale. Per questo motivo è importante capire quali sono i migliori scarpini da calcio e come scegliere la tipologia corretta. All’interno del settore dell’abbigliamento sportivo, infatti, gli scarpini da calcio ricoprono un enorme ruolo, non tanto per ragioni estetiche.

Per tutte le discipline sportive esiste un abbigliamento adatto sia a proteggere le parti del corpo più esposte, sia a garantire una migliore performance dal punto di vista atletico. Nel caso delle scarpe da calcio parliamo di un tipo di capo di abbigliamento fondamentale per uno sport che fa dei piedi i principali protagonisti.

Esistono tantissimi tipi di scarpini da calcio, non solo per quel che riguarda la marca o il colore (magari con il desiderio di emulare l’outfit dei principali campioni della Serie A o della Champions League), ma anche e soprattutto per evitare traumi e infortuni al piede e assicurargli un tocco e un controllo migliori con il pallone.

Gli scarpini da calcio non sono da confondere con le scarpe da calcetto ed è anzi fondamentale tenere separati i due settori, in quanto ci sono molte differenze tra i due sport, anche se apparentemente simili. La prima grande differenza è quella relativa alla superficie di gioco, elemento da analizzare anche nella scelta degli scarpini da calcio.

Caratteristiche tecniche degli scarpini da calcio

La superficie di gioco

Quando da bambini si giocava in strada era sufficiente avere un paio di scarpe da ginnastica classiche, ma l’asfalto non può essere considerato pienamente come una superficie di gioco adatta per giocare a calcio. Al massimo una sua versione amatoriale, e sempre molto affascinante, dove però si ricercano altri elementi (principalmente divertimento) rispetto ad altri quali il professionismo. Per quel che riguarda il tipo di terreno sul quale si andrà a giocare possiamo avere tre possibilità: terreno morbido, duro o artificiale.

Si considera morbido il terreno quale quello in erba naturale morbida che può essere sia bagnata che fangosa. Il terreno duro è quello in erba asciutta (sempre naturale), così come la ghiaia o anche la sabbia. Infine i terreni artificiali, come indica la parola stessa, sono quelli in erba sintetica.

I tipi di tacchetti

In base al campo dove si dovrà giocare è consigliato scegliere scarpini da calcio con una diversa tacchettatura. In questo settore le scarpe vengono suddivise in FG, AG, FG/AG e SG. Tramite queste sigle nelle descrizioni degli scarpini si può capire per quale tipo di terreno di gioco sono realizzate e qual è il numero e il tipo di tacchetti presenti.

Partiamo dai cosiddetti scarpini FG (Firm Ground) che sono la versione più diffusa. Sono scarpini da utilizzare su terreni naturali dal fondo compatto, sia in terra che in erba. Il numero dei tacchetti va da un minimo di 11 ad un massimo di 15 ed hanno solitamente una forma lamellare o triangolare, anche se si trovano ancora quelli dalla forma tonda tradizionale. I tacchetti triangolari vanno bene anche sui campi sintetici, mentre quelli lamellari esclusivamente per quelli naturali.

Con gli scarpini AG (Artificial Ground) abbiamo una scarpa pensata per i terreni artificiali che hanno un fondo basso o medio. In questo caso i tacchetti sono solitamente di forma triangolare o conica e hanno un numero maggiore a quello delle scarpe FG. È possibile trovare anche scarpini AG con tacchetti “forati” che migliorano la resa proprio sui terreni sintetici.

Gli scarpini FG/AG, invece, sono l’evoluzione tecnologica in quanto sono pensati per i moderni campi sintetici di terza e quarta generazione. Trattandosi di terreni morbidi i tacchetti hanno una forma rotonda per evitare problemi al piede.

Per i campi pesanti (quelli fangosi e bagnati) si consiglia uno scarpino SG (Soft Ground) caratterizzati dalla presenza di 6 tacchetti con diverse altezze in modo da garantire sempre un affondo ottimale sul terreno.

C’è da segnalare anche l’esistenza di un’innovativa categoria di scarpini, quella denominata SG PRO (Soft Ground Pro) che hanno una tacchettatura mista. I tacchetti sono solitamente 4 e sono realizzati in poliuretano. Questo tipo di scarpini è ottimo per chi ha dei piedi particolarmente delicati.

La suola

Anche la suola degli scarpini ricopre un ruolo molto importante per la scelta del modello migliore. Esistono modelli con la suola in fibra di carbonio o TPU. Le prime risultano più resistenti e leggere, ma impiegano più tempo ad adattarsi al piede, risultano maggiormente scomode nel periodo iniziale di “assestamento” del piede.

La misura

È importante provare gli scarpini da calcio prima di sceglierli ed è fondamentale che siano di una misura corretta per il piede. Gli scarpini non devono stringere eccessivamente il piede, ma avvolgerlo in maniera il più comoda possibile.

Nel vasto e variegato mondo degli scarpini da calcio esistono anche modelli pensati in funzione del ruolo che si dovrà ricoprire in campo. Questo perché un portiere o un difensore hanno compiti diversi rispetto ad un centrocampista e un attaccante e anche il contatto con il pallone cambia in base al tipo di gioco. Considerando tutti questi elementi è possibile individuare gli scarpini migliori per giocare a calcio sia a livello agonistico che amatoriale con i propri amici.

Avatar for Daniele Di Geronimo

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Animal Flow

Animal flow: underswitch e jumping underswitch

Tiroide e allenamento

Tiroide ed allenamento: quali sono gli effetti sulle performance