Sport e bambini: come educarli a scegliere

sport e bambini

Quando abbiamo parlato dell’importanza dell’attività fisica per i bambini abbiamo ricordato di come lo sport sia fondamentale per una vita sana dei propri figli ricordando anche quanto dichiara la Convenzione sui diritti dell’infanzia dell’Unicef: “Gli Stati parti riconoscono al fanciullo il diritto al riposo e al tempo libero, a dedicarsi al gioco e ad attività ricreative proprie della sua età e a partecipare liberamente alla vita culturale ed artistica”.

Posta e riconosciuta quindi l’importanza del rapporto tra sport e bambini, è fondamentale interrogarsi su quale attività fargli scegliere e come educarli allo sport. Partiamo proprio da questo aspetto.

L’educazione allo sport

Non c’è educazione se non c’è consapevolezza e autorevolezza nell’educatore. È impensabile credere di poter trasmettere un valore, come quello dello sport, ad un bambino o un ragazzo, senza esserne pienamente convinti. È altrettanto inutile, come spesso oggi accade, lamentarsi dell’egoismo di giovani dediti allo sport solo per far carriera o raggiungere forme fisiche fuori dall’ordinario assolvendo all’adagio per cui ‘il fine giustifica i mezzi’.

Quello che diventa fondamentale e urgente è che il rapporto sport e bambini sia sano e trasmesso il prima possibile, in modo che i giovani possano crescere con una prospettiva corretta. Deve essere loro il desiderio di dedicarsi allo sport e altrettanto deve essere la loro la decisione sul tipo di disciplina. I genitori e gli adulti possono consigliare e suggerire, mai imporre, pena il venir meno di quegli aspetti umani e personali che sono parte integrante di ogni attività sportiva.

Come scegliere l’attività sportiva

Abbiamo detto quindi che il rapporto tra sport e bambini deve essere sano e avviato appena possibile. Se i bambini mostrano un interesse verso questa o quella disciplina sportiva è importante supportare sempre tale scelta, accompagnando (fisicamente e moralmente) i ragazzi in questo settore, determinante per la loro crescita.

Vediamo alcuni dei principali sport e discipline sportive tra le quali i bambini possono scegliere, con i relativi punti di forza di ciascuno.

Atletica leggera

Si può iniziare a praticare atletica leggera già dall’età di 6 anni e permette di avere una preparazione di base buona e completa, dando la possibilità anche di esercitarsi all’aria aperta, evitando di isolarsi in un luogo chiuso.

Calcio

Uno degli sport più amato dagli italiani, quindi anche dai bambini, ideale per favorire la socializzazione e la crescita dal punto di vista personale all’interno di un gruppo. È uno di quegli sport dove intorno ci sono molte pressioni (non sempre lecite e tollerabili) che è fondamentale saper gestire e non fomentare.

Rugby

Grazie all’interesse che sta raccogliendo negli ultimi anni anche il rugby è un’attività sportiva ottima per la crescita dei bambini. È uno sport completo dal punto di vista fisico, dove vige il rispetto dell’avversario, e attraverso il quale si sviluppa un’ottima socialità e senso di appartenenza all’interno di un gruppo.

Danza

Un’attività sportiva completa, elegante e capace di regalare grandi soddisfazioni è la danza. Essa produce inoltre importanti benefici fisici (senso del ritmo, postura, agilità nei movimenti, eccetera) e può essere intrapresa già verso i 5 anni.

Arti marziali

Le attività sportive facenti parte delle arti marziali (judo, karate, eccetera) sono discipline ottime dal punto di vista atletico e importanti per i bambini per imparare ad avere il controllo del proprio corpo, maturare una certa consapevolezza e sviluppare una propria identità, tanto da essere caldeggiata per i ragazzi più insicuri e timidi.

Daniele Di Geronimo

Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.
Daniele Di Geronimo

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*