in

Che cos’è la magnetoterapia

Magnetoterapia

Chi pratica sport è più esposto al rischio di infortuni e trovare terapie e trattamenti utili alla risoluzione di questo tipo di problemi è sempre molto utile. Parliamo quindi della magnetoterapia andando a comprendere come agisce, quali sono i benefici e le controindicazioni di questo tipo di tecnica.

Come funziona la magnetoterapia

Per capire cos’è e come funziona la magnetoterapia è doveroso parlare delle onde e dei campi elettromagnetici. L’utilizzo di questi fenomeni, a bassa intensità e frequenza, permette di lavorare in maniera efficace a livello analgesico, antinfiammatorio e per intervenire in caso di fratture e altro tipo di problemi di natura fisica. La magnetoterapia è infatti particolarmente sfruttata per fini sia riabilitativi che curativi, avendo la capacità di stimolare la cosiddetta rigenerazione cellulare.

Quando ci si avvale di questa terapia si ha bisogno dell’utilizzo di particolari macchine e attrezzature costituite principalmente da dei componenti di forma cilindrica all’interno del quale viene inserita la parte del corpo sulla quale bisogna lavorare. Questo cilindro (propriamente chiamato solenoide) è percorso da corrente che produce un campo elettromagnetico, capace di riparare, curare e stimolare le parti del corpo infortunate.

C’è da dire che a livello scientifico è ancora molto discussa questo tipo di terapia, non essendo ancora del tutto accertate la reale incidenza della magnetoterapia. Principalmente la magnetoterapia è utilizzata per rigenerare i tessuti coinvolti nelle fratture delle ossa. Questo è possibile perché le cellule del nostro corpo hanno una carica elettrica che può essere stimolata dal campo elettromagnetico generato dal solenoide che aiuta le cellule a recuperare il loro corretto funzionamento.

Il vantaggio principale di questo tipo di terapia è quello di utilizzare delle onde non invasive, che non vengono quindi assorbite dagli organi del corpo e non sono quindi pericolose né per il paziente né per il medico che esegue il trattamento.

Utilizzi e benefici della magnetoterapia

Il tipo di magnetoterapia varia a seconda della potenza della frequenza del campo magnetico generato, che può essere:

  • statica – è la forma più lieve e prevede il posizionamento dei magneti sulla parte del corpo da trattare;
  • alta – viene utilizzata per l’effetto antinfiammatorio e analgesico delle frequenze radio;
  • bassa – in questo caso la magnetoterapia si esegue applicando i magneti direttamente sulla zona del corpo da stimolare e viene generalmente utilizzata per accelerare la rigenerazione dei tessuti;

Tra i benefici e i campi di applicazione della magnetoterapia troviamo:

  • stimolazione della microcircolazione locale;
  • trattamento dell’artrosi (al ginocchio, alla schiena, al polso e all’anca);
  • trattamento della lombalgia;
  • intervento contro l’osteoporosi (specie quella localizzata);
  • trattamenti per le patologie del piede (tallonite, fascite, eccetera);
  • medicina estetica per il trattamento della cellulite, delle rughe e di altri inestetismi;
  • accelerazione della guarigione di ferite, ulcere, lesioni e piaghe.

Le controindicazioni

Anche a fronte di una non totale verifica dal punto di vista medico e scientifico, la magnetoterapia va analizzata con molta attenzione e prudenza. Nonostante, come detto, si tratti di un trattamento non invasivo, la magnetoterapia ha delle controindicazioni soprattutto in alcuni casi specifici, per i quali è vivamente sconsigliata. Sono i casi in cui il paziente ha delle protesi in metallo, dei pacemaker o dei defibrillatori, è in gravidanza, ha meno di 18 anni o ha delle malattie specifiche (tumori, problemi al cuore, ipertiroidismo), in quanto le onde del campo magnetico potrebbero avere delle interferenze più o meno gravi.

Avatar for Daniele Di Geronimo

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Guanti per il trekking

Come scegliere i guanti per il trekking

Cyclette per dimagrire

Le migliori cyclette per dimagrire