in

Fare sport è sufficiente per dimagrire?

fare sport per dimagrire

Pensare che l’attività fisica sia di per sé sufficiente per perdere peso è un approccio non corretto se si ha intenzione di dimagrire. Una delle ragioni per le quali un regime di allenamento finalizzato al calo ponderale può fallire, infatti, è rappresentata dalla mancata adozione di una dieta appropriata. Insomma, fare sport va bene, ma solo se viene garantita una sinergia con un’alimentazione accurata. Non è un caso che sempre più spesso si parli di ottimizzazione della massa corporea e non di perdita di peso. Questo vuol dire che l’organismo umano, per essere in forma e trovarsi in uno stato di benessere, deve poter contare sulla giusta proporzione tra la massa muscolare e la massa grassa.

I consigli del Dottor Neri

Per averne conferma ci si può rivolgere al Dottor Neri, nutrizionista a Bologna che propone diete personalizzate e assicura un primo consulto al telefono gratuito. Biologo nutrizionista sportivo clinico, il Dottor Neri si occupa di persone che soffrono di diabete di tipo 2, di sindrome metabolica e di patologie autoimmuni, ma anche di soggetti sani che desiderano migliorare la propria quotidianità con un regime alimentare più efficace. Quella del nutrizionista è a tutti gli effetti una professione sanitaria: differisce dal dietista perché può lavorare in modo indipendente e senza che vi sia bisogno di prescrizioni fornite da un medico. Affidarsi al Dottor Neri vuol dire riuscire a raggiungere obiettivi concreti anche sotto il profilo estetico.

Perché la dieta non basta

Nella maggior parte dei casi, chi desidera perdere peso non si può basare unicamente sulla dieta, dal momento che una variazione del proprio regime alimentare comporta una riduzione del muscolo, vale a dire la massa magra, oltre che della massa grassa. Una situazione del genere si verifica in modo particolare nel momento in cui il muscolo non viene stimolato a sufficienza per lavorare: il che avviene unicamente grazie all’esercizio fisico. In altri casi, la colpa può essere di una dieta che non assicura un apporto di proteine adeguato.

La gestione della massa corporea

Dal punto di vista della gestione della massa corporea, pertanto, l’esercizio fisico ricopre un ruolo di primo piano, in quanto permette di potenziare la massa muscolare; in più lo sport utilizza energia ed evita l’accumulo di grassi, oltre a consentire il calo del rallentamento del metabolismo basale che rappresenta una caratteristica tipica delle diete. Appare evidente la necessità di farsi seguire da uno specialista del settore sia per ottenere un programma alimentare adeguato che per sapere come e quando fare esercizio fisico.

Come cambiare la propria alimentazione

Quella del calo ponderale è una vera e propria sfida che può essere affrontata solo grazie a un piano alimentare appropriato. La nutrizione non va mai sottovalutata: per questo il fai da te è da esecrare, e non si può fare a meno di affidarsi a un esperto che programmi il regime alimentare più appropriato alle condizioni fisiche del singolo individuo. Come dimostra la letteratura scientifica, una dieta equilibrata consente da un lato di perdere peso in modo progressivo e dall’altro lato di garantirsi il successivo mantenimento.

Cosa c’è da sapere sulla dieta

Quando si parla di dieta non si fa riferimento a un regime alimentare caratterizzato da sacrifici e costrizioni: essa, invece, deve garantire all’organismo tutti i nutrienti di cui ha bisogno per la produzione di energia. I grassi, le proteine e i carboidrati, che rappresentano i macronutrienti, devono essere alternati con i sali minerali e le vitamine, che costituiscono i micronutrienti. Non ci si deve dimenticare, poi, dell’idratazione: il consiglio è di bere non meno di otto bicchieri di acqua ogni giorno.

I benefici offerti dall’esercizio fisico

Andare in palestra o a correre non è una giustificazione per mangiare tanto e male. Certo è, però, che una regolare attività fisica assicura benefici importanti sia alla mente che al corpo. Il movimento fa sì che il metabolismo si mantenga attivo e al tempo stesso stimola la sola parte del corpo che consuma calorie, vale a dire la massa muscolare. Come si è visto, però, l’attività fisica non può non essere sostenuta da un regime alimentare adeguato.

Giuseppe Barbagallo

Scritto da Giuseppe Barbagallo

SEO Specialist e Web Designer, esperto in tecniche di Link Building e Digital Advertising. Da sempre appassionato di informatica, programmazione e tecnologia. Founder della Web Agency Good Working specializzata soprattutto (ma non solo) nel settore Fitness e Sport.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Arrampicata sportiva

Arrampicata sportiva: i benefici che non ti aspetti

Tai-Chi

Arti marziali cinesi: scopriamo il Tai Chi a Milano