in ,

Guantoni da boxe: come scegliere i migliori

Guantoni da boxe

In questi mesi quasi tutte le discipline sportive si sono dovute reinventare, cercando modalità virtuali per continuare a essere pratica, pur a costo di qualche sacrificio. L’allenamento per la boxe, il pugilato, è uno di quelle che, con una serie di accorgimenti, può essere praticato tranquillamente anche a casa indossando un paio di guantoni da boxe e iniziando a tirare i colpi sul sacco.

Vantaggi e benefici della boxe

Quando si parla della boxe quasi sempre tornano alla mente le celebri immagini di film che hanno fatto la storia, come quelle di Rocky Balboa. La realtà è, ovviamente, anche meno ambiziosa e può contare su una disciplina, come il pugilato, grazie alla quale anche stando a casa si può seguire un allenamento completo ed estremamente benefico. Praticare la boxe, infatti, è utile sia dal punto di vista fisico che mentale.

Per il corpo l’allenamento per la boxe aiuta a scolpire il fisico, bruciare i grassi rapidamente specialmente sugli addominali, le braccia, le gambe, le cosce e i glutei, ma anche a tonificare i muscoli e a migliorare la forza, la coordinazione e la respirazione. Ogni singolo allenamento di pugilato è efficace non solo per scaricare lo stress, ma anche per imparare a gestire la rabbia e l’ansia, a prevenire gli attacchi di panico e a migliorare l’autostima. Tutti benefici necessari e preziosi su cui lavorare per contribuire a raggiungere un livello soddisfacente di benessere psicofisico.

Guida all’acquisto dei migliori guantoni da boxe

Se è la prima volta che indossi dei guantoni da boxe o hai bisogno di cambiare quelli ormai logori che hai utilizzato per anni, è necessario fare chiarezza su alcuni aspetti chiave per la scelta del miglior modello:

  • tipologia,
  • materiale,
  • protezione,
  • confort,
  • chiusura.

Scopriamo nel dettaglio cosa c’è da sapere e cosa valutare nell’acquisto dei migliori guantoni da boxe.

Tipologia

Non tutti i guantoni da boxe sono uguali e si distinguono tra loro in base alla disciplina che si pratica e, parallelamente, in base al peso (espresso in once). Per un allenamento a casa è importante orientarsi vero i cosiddetti guantoni da sacco, caratterizzati dall’assenza dell’imbottitura sul pollice, da un peso ridotto (6-8 once) e perché hanno un rivestimento particolarmente resistente che evita che questi guantoni da boxe si logorino facilmente. Si tratta infatti di guantoni sollecitati di continuo e con movimenti ripetitivi.

Materiale

Questo è probabilmente uno degli elementi principali che determinano la qualità dei guantoni da boxe. Questi possono essere in pelle o in tessuto sintetico. Nel primo caso il guantone risulta più morbido, ma anche più resistente, mentre quelli sintetici sono più economici e assicurano una minore sensibilità. Il consiglio è quello di iniziare con quelli sintetici o in similpelle, che costano meno, e solo dopo, anche in vista di eventuali allenamenti di contatto con altri atleti, valutare l’acquisto di quelli in pelle.

Protezione

Una caratteristica fondamentale dei guantoni da boxe è quella relativa alla protezione prevista per il polso e il palmo della mano. È importante non solo che vi sia un buon rivestimento in grado di attutire i colpi (sia quelli sferrati che quelli ricevuti), ma anche che questa non costituisca un ostacolo per i movimenti delle mani.

Confort

Un po’ come accade per le calzature anche i guantoni da boxe con il tempo si adattano alla forma della mano. Allo stesso tempo questo significa che non tutti i guantoni “vestono” uguale e che quindi, anche la stessa taglia di marche diverse, può risultare più o meno comoda. È fondamentale non trascurare questo aspetto per evitare che il fastidio di indossare i guantoni possa non solo portare ad abbandonare l’esercizio, ma anche a non avere il controllo completo e perfetto di ogni colpo.

Chiusura

I guantoni da boxe possono prevedere due tipologie di chiusura: quella con i lacci o quella a velcro. La chiusura a lacci è estremamente più affidabile e assicura una maggiore aderenza del guantone, ma sono poco pratici da indossare. Per poterli stringere adeguatamente, infatti, serve sempre l’aiuto di un’altra persona e per un allenamento può essere preferibile utilizzare i guantoni con chiusura a velcro. Questa è molto più pratica e veloce e assicura comunque una buona resistenza durante l’allenamento.

Una volta scelti e acquistati i migliori guantoni da boxe non occorre altro che iniziare a tirare colpi sul sacco. Se non ne avete uno, ecco i migliori attualmente in commercio tra i quali scegliere.

Daniele Di Geronimo

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Crema contro il freddo

Crema contro il freddo: quale scegliere per le mani

Verdura di stagione

Verdure di stagione: quali (e come) mangiare in primavera