in

Mal d’auto: come risolvere il problema

Mal d'auto

Viaggiare è bello, divertente, rilassante e utile, ma per molti è anche un problema. Sono infatti tanti i soggetti che soffrono di cinetosi, ovvero di disturbi legati al movimento. Tale fastidio è noto soprattutto con il nome di mal d’auto, mal d’aereo e mal di mare, in base al mezzo di trasporto sul quale ci si trova. Per molti è un vero e proprio stato che condiziona la propria vita, anche per trascorrere una tranquilla serata con gli amici. È sufficiente salire in macchina (o anche su un autobus) per percepire un pesante senso di nausea che può provocare effetti anche davvero spiacevoli.

Le cause

Per definire il mal d’auto dal punto di vista medico bisogna fare riferimenti ai problemi legati all’equilibrio. Le origini di questo fenomeno sono un’incongruenza tra l’apparato vestibolare e il sistema posturale. In maniera sintetica si può definire il mal d’auto come l’arrivo al cervello di informazioni contrastanti: l’apparato vestibolare comunica che ci si sta muovendo, mentre quello posturale che invece ci si trova in una posizione stabile (generalmente seduti). Questa confusione genera il malessere che è un invito del cervello a fermarsi per ritrovare l’equilibrio. Il mal d’auto si acuisce soprattutto quando i movimenti sono repentini e bruschi (in fase di partenza e atterraggio degli aerei, nelle curve brusche in automobile o quando ci sono condizioni marittime più critiche). Il problema del mal d’auto è frequente soprattutto nei bambini, che hanno una maggiore sensibilità e possono quindi percepire maggiormente questo tipo di malessere.

L’incongruenza delle informazioni percepite può essere di diverso tipo. Infatti chi soffre di mal d’auto può avere difficoltà sia a salire su un mezzo di trasporto che a utilizzare dispositivi di realtà aumentata, con tecnologia 3D, eccetera.

Ci sono poi alcuni fattori che aumentano le possibilità di soffrire di questo malessere. Tra queste le più rilevanti sono l’eventuale mancanza d’aria, la presenza di odori fastidiosi, essere posizionati in un punto in cui si ha una scarsa visibilità o, ancora, essere soggetti particolarmente ansiosi e inclini a soffrire di nausea.

I rimedi naturali contro il mal d’auto e la nausea

Il mal d’auto si manifesta principalmente sotto forma di nausea, vertigini, pallore, maggiore sonnolenza, aumento della sudorazione e, nei casi più gravi, anche nel vomito e nel mal di testa. Come combattere questo problema? Esistono dei rimedi contro il mal d’auto?

Ci sono dei consigli utili e delle strategie preventive da mettere in atto in modo da ridurre al minimo il fastidio dovuto dal mal d’auto. Tra i consigli utili va ricordato, soprattutto in automobile, di preferire di sedersi sul sedile anteriore, tenere aperto il finestrino e cercare di guardare un punto fisso o, in alternativa, tenere gli occhi chiusi. A livello di prevenzione è invece utile rilassarsi il più possibile e non pensare al disagio che si sta provando, in quanto ne aumenterebbe la percezione. Bisogna evitare pasti troppo pesanti e cercare di bere molto e in maniera frequente.

Per quel che riguarda l’assunzione di farmaci o l’utilizzo di dispositivi medici è sempre preferibile consultare prima il proprio medico per evitare controindicazioni o effetti indesiderati.

Avatar for Daniele Di Geronimo

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Birra e alimentazione

Birra, alimentazione e benessere: un legame possibile

Corso di subacquea

Corso di subacquea: come fare per prendere il brevetto