in

Naso chiuso: i rimedi più efficaci per tutti

Naso chiuso

La sensazione di naso chiuso (propriamente definito come congestione nasale) è molto comune, sia nei grandi che nei bambini, e dovuta a diverse cause. Da queste è possibile comprendere anche i rimedi con i quali trattare questo tipo di fenomeno. Le conseguenze più fastidiose, che sono quelle che il più delle volte portano a domandarsi come fare per liberare il naso chiuso, sono quelle legate alla difficoltà di respirare correttamente e al senso di pesantezza che questo disturbo provoca. Inoltre spesso sono da registrare anche il mal di testa, la tosse e diffusi dolori facciali.

Le cause

Partiamo quali sono le principali cause del naso chiuso. Le cause più comuni sono quelle legate al raffreddore, all’influenza o alla presenza di un’allergia. Altre volte il naso risulta tappato a causa di infezioni delle vie respiratorie. Solitamente negli adulti il problema è facilmente risolvibile, mentre merita particolare attenzione nei bambini. Se infatti la condizione di naso chiuso nei bambini si verifica con l’ingrossamento delle adenoidi (una massa di tessuto presente nella parte più alta delle vie aeree). Tale condizione deve essere monitorata perché può provocare disturbi più seri di un normale fastidio passeggero. In alcuni casi, specie quando il naso chiuso si manifesta senza raffreddore, la formazione può essere determinata dall’assunzione di farmaci che possono provocare questa conseguenza.

I rimedi al naso chiuso

Sono diversi i rimedi per chi lamenta di avere il naso sempre chiuso, ma è importante individuare le cause per poter intervenire in maniera davvero risolutiva. Inoltre è fondamentale sottolineare come i rimedi al naso chiuso non siano solo quelle di assumere farmaci. Come rimedio principale per liberare subito il naso chiuso è quello di far fuoriuscire il muco presente. Il consiglio, anche per una questione igienica, è quello di preferire fazzoletti usa e getta. Quando ci si soffia il naso è bene farlo in maniera delicata, per evitare arrossamenti e di peggiorare la situazione.

Un altro rimedio, anche se temporaneo, è quello di utilizzare dei prodotti decongestionanti. Questi possono essere spray nasali o gocce da applicare direttamente nella cavità nasale e permettono di sciogliere il muco che ostruisce la corretta respirazione.

Nel caso del naso chiuso senza muco, invece, è fondamentale intervenire sulla causa per risolvere questo tipo di manifestazione del problema. Parallelamente è doveroso evitare le condizioni che possono aumentare il fastidio, come gli sbalzi termici e una scarsa idratazione. L’assunzione di bevande calde, invece, può aiutare moltissimo sia a trovare sollievo che a migliorare la liberazione del naso.

Cosa evitare

Troppo spesso in caso di naso chiuso si ricorre a qualsiasi tipo di medicinale, senza alcun tipo di precauzione. I farmaci corticosteroidi vanno evitati per periodi troppo prolungati e quelli a base di antistaminici vanno assunti con moderazione e solamente sotto prescrizione medica.

Chi soffre di naso chiuso di notte è bene che eviti di dormire in posizione prona, in quanto renderebbe ancora più difficoltosa la respirazione. Meglio la posizione supina e l’utilizzo di cuscini più alti che tengano la testa inclinata, favorendo il drenaggio del muco. In tutti i casi il fumo è sconsigliato, così come deglutire il muco (e non espellerlo). L’altra attenzione è quella legata al tasso di umidità degli ambienti dove si vive (e dorme). Se il tasso di umidità è inferiore al 30% o superiore al 50% possono esserci dei problemi ed è quindi necessario, in base alle condizioni, umidificare o deumidificare gli ambienti.

Oltre a preoccuparsi di come stappare il naso, infine, è necessario anche fare attenzione a come prevenire la formazione di questo fenomeno. Tra questi è utilissimo seguire un’alimentazione a base di frutta e verdura (ricche di vitamina C) e in grado di rafforzare le difese immunitarie. Anche l’igiene personale è molto importante, motivo per cui lavarsi frequentemente le mani e, come detto, utilizzare fazzoletti sempre puliti per soffiarsi il naso, contribuiscono a ridurre le condizioni per lo sviluppo del fenomeno e a velocizzare la guarigione.

Daniele Di Geronimo

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Migliori scarpini da calcetto

Scarpini da calcetto: i migliori modelli tra cui scegliere

Integratori alimentari

Integratori alimentari: cosa sono e come sceglierli