in

Olio extravergine d’oliva: una scelta sportiva

Quante volte abbiamo sentito parlare dell’importanza dell’alimentazione nello sport? Tante, anche se non è mai inutile ripeterlo, soprattutto considerando la tendenza sempre troppo diffusa di considerare lo sport e l’allenamento un aspetto diverso da quello dell’alimentazione. Eppure il nostro organismo, l’attore principale dello sport e dell’alimentazione, non funziona a compartimenti stagni, per cui ciò che mangiano è strettamente legato con l’esercizio fisico. Riusciamo ad allenarci meglio e ad ottenere risultati migliori se abbiamo un’alimentazione corretta, partendo dalla prima colazione e da una sana alimentazione durante l’esercizio fisico. Uno dei migliori alleati per questo scopo è l’olio extravergine di frantoio della Puglia. Scopriamo perché.

L’olio extravergine d’oliva

Cosa c’entra l’olio extravergine d’oliva con l’attività sportiva? L’olio introduce nell’organismo delle sostanze fondamentali per diversi scopi, non ultimo quello di migliorare l’attività dello stomaco e intervenire in maniera positiva sulla digestione. Utilizzando l’olio extravergine d’oliva, infatti, la digestione è molto più rapida e lo stomaco si svuota prima, aspetto importantissimo per chi pratica attività sportiva.

Inoltre l’olio extravergine d’oliva aiuta a ridurre l’acidità gastrica, un fenomeno spesso diffuso tra gli sportivi e tra coloro che hanno una dieta pover d’olio d’oliva. Grazie alle proprietà benefiche dell’olio è inoltre migliorata l’attività della cistifellea e la relativa riduzione dei grassi a livello intestinale.

Quanto e quale olio utilizzare

L’utilizzo nell’alimentazione degli sportivi dell’olio extravergine d’oliva è indicato sia per coloro che si allenano a livello amatoriale  sia per color che svolgono attività a livello professionistico. In commercio esistono tantissime tipologie d’olio, ma si raccomanda vivamente di utilizzare l’olio extravergine d’oliva perché ha una composizione equilibrata e con un ottimo livello di sostanze antiossidanti, ottime per gli sportivi. Per questo scopo l’olio extravergine della Puglia è una scelta affidabile e ottimale, in quanto è tra i più apprezzati al mondo sia per il gusto, ma anche per la qualità dell’olio, determinata da caratteristiche organolettiche nettamente superiori a quelle di altri oli che si trovano in commercio.

Gli esperti consigliano l’assunzione di circa un cucchiaio di olio extravergine d’oliva a pasto (circa 15 grammi), tenendo conto sempre dell’età, del sesso, delle condizioni fisiche dell’atleta e del tipo di regime alimentare che egli segue. Anche in questo caso le esagerazioni o le scelte azzardate possono rivelarsi deleterie.

Perché l’olio della Puglia

Abbiamo parlato dell’olio extravergine della Puglia perché è un olio prodotto in frantoi controllati e certificati, dove tutto l’iter produttivo, dalla coltivazione e dalla raccolta delle olive, fino all’imbottigliamento e alla conservazione, sono svolti nella massima sicurezza e naturalità, per garantire quella qualità che non si trova altrove. Per scegliere un olio extravergine d’oliva bisogna leggere attentamente l’etichetta e diffidare da oli privi di odore o con un colore trasparente; una lavorazione artigianale, infatti, porta alla produzione di un olio denso e ben visibile, mentre la limpidezza degli oli industriali è prodotta da interventi specifici per filtrare l’olio.

Scegliere un olio sano con una provenienza affidabile significa fare una scelta vincente per la propria salute ma anche per il proprio gusto. Perché non è vero che per stare bene bisogna rinunciare a mangiare bene. Il problema è che molto spesso abbiamo perso la consapevolezza dei gusti reali e naturali degli alimenti, assuefatti da quelli industriali; la riscoperta delle tradizioni gastronomiche è spesso sinonimo di una scelta vincente sia per il palato che per il fisico, con evidenti benefici, quindi, anche per la propria resa atletica.

Avatar for Daniele Di Geronimo

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

le ripetute

Le ripetute: quando, quante e come farle

allenarsi con un cardiofrequenzimetro

Perché allenarsi con un cardiofrequenzimetro