in

Mali di stagione: come prevenire quelli estivi

Mali di stagione

L’estate è la stagione e il periodo dell’anno principalmente rivolto al relax, al divertimento in spiaggia, al mare, ai viaggi e al divertimento. Diventa difficile preoccuparsi dei mali di stagione, solitamente associati all’inverno e al ritorno del freddo. In realtà anche l’estate propone una serie di rischi per la salute che è bene conoscere per saperli prevenire e affrontare al meglio.

Possiamo riassumere in principali malanni di stagione in questi cinque:

  • colpi di calore;
  • infezioni della pelle;
  • punture degli insetti;
  • punture organismi marini;
  • virus alimentari.

Sono, come vedremo, fenomeni tipici dell’estate legati alla diffusione e all’incontro con determinate forme animali, all’aumento delle temperature e ad alcune cattive abitudini troppo spesso perseguite senza la consapevolezza delle conseguenze.

Mali di stagione e rimedi naturali

I colpi di calore

Un malanno di stagione tanto diffuso quanto critico e pericoloso è quello dei cosiddetti colpi di calore. Sono diverse le cause che possono provocare questo fenomeno e molto dipende dalle condizioni fisiche di ciascuno. I colpi di calore possono manifestarsi in diverso modo, dal semplice mal di testa fino alla febbre passando per la nausea e debolezze varie. Il principale consiglio è quello di evitare eccessive esposizioni al sole, soprattutto nelle ore più calde, e mantenere l’organismo idratato il più possibile.

Le infezioni alla pelle

L’estate è sinonimo di mare, spiaggia e, quindi, sole. Abbronzature mozzafiato figlie di una continua esposizione al sole che però presenta una serie di insidie. Oltre alla ben note scottature, che è possibile prevenire con l’utilizzo di una crema solare adeguata e con una corretta esposizione al sole, ci sono anche una serie di infezioni particolarmente fastidiose. Tra queste le più diffuse sono l’impetigine e la micosi, che provocano bolle e vesciche, con la conseguenza di provare tanto prurito. In questo caso la migliore prevenzione è quella di aumentare l’igiene personale (soprattutto lavandosi spesso le mani) e di utilizzare ciabatte in gomma, soprattutto quando si utilizzano i bagni pubblici.

Le punture degli insetti

Le zanzare sono il nemico giurato di ogni estate, ma non sono gli unici insetti che posso provocare mali di stagione. Durante questo periodo dell’anno, infatti, aumenta la diffusione di tante tipologie di insetti che possono pungere il corpo, creando pruriti, gonfiori o altro tipo di problemi. Non bisogna mai sottovalutare i rischi prodotti dalle punture degli insetti, specie se ci si trova in località diverse da quelle frequentate abitualmente. In tutti i casi è sempre preferibile rivolgersi al centro ospedaliero più vicino per verificare il tipo di puntura e intervenire in maniera tempestiva e risolutiva.

Le punture degli organismi marini

Durante l’estate non sono solamente gli insetti gli animali che possono pungere e provocare fastidi. Soprattutto quando si va al mare non è raro incontrare tracine e meduse, le cui punture provocano non solo bruciore, ma anche conseguenze alla pelle. Le punture delle meduse solitamente producono un forte prurito con la formazione di eritemi e bolle sulla pelle. Nel caso delle punture delle tracine, si ha prima un forte dolore e poi un gonfiore nella zona coinvolta dalla puntura. In tutti i casi sono da evitare le soluzioni “fai da te”, mantenendo la calma in quanto le conseguenze, oltre il dolore e il fastidio, non sono gravi per la salute.

I virus alimentari

Tra i virus di stagione estivi vanno considerati con particolare attenzione anche quelli legati all’alimentazione. Molto spesso durante le vacanze si ha l’abitudine di mangiare spesso cose diverse, soprattutto se si viaggia in località lontane. Capita sovente di mangiare cibi cotti poco o male o che presentano altre tipologie di rischio. Nonostante sia un periodo di vacanza, sull’alimentazione deve rimanere altissima l’attenzione, per evitare casi di diarrea, salmonella o altri fenomeni che, oltre a compromettere la piacevolezza della vacanza, possono costituire un problema per la formazione di altri spiacevoli malattie.

Avatar for Daniele Di Geronimo

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

Alimentzione senza lattosio

Alimentazione senza lattosio: quando e come seguirla

Depurare il fegato

Depurare il fegato: come farlo con un’alimentazione sana