Come e perchè allenarsi con i kettlebell

allenarsi con i kettlebell

Il kettlebell è un attrezzo che spesso si vede all’interno delle palestre e che spesso è stato considerato, in un’ottica più di marketing che di reale progresso fisico, come un oggetto dalle proprietà miracolose. Questa sfera in ghisa completamente liscia e priva di spigoli e con un manico leggermente arrotondato, se correttamente utilizzata migliora notevolmente il proprio allenamento, ma può rivelarsi anche praticamente inutile se utilizzato male. Vediamo quindi perché introdurlo nel proprio programma di allenamento e quali esercizi svolgere per beneficiare delle sue proprietà.

I vantaggi di questo strumento

Il primo vero grande vantaggio nell’allenarsi con i kettlebell sta nella loro comodità. A differenza di altri strumenti, infatti, permettono di essere utilizzati con più facilità e, con la giusta programmazione, impegno e dedizione, portare a risultati molto interessanti, sia in termini di tonificazione muscolare che di perdita di peso.

Tra gli utilizzi dell’allenarsi con i kettlebell si possono evidenziare quelli relativi alla riabilitazione muscolare, a una maggiore intensità di un allenamento aerobico e alla possibilità di poterli inserire all’interno di un circuito d’allenamento. I vantaggi sono diversi, dal miglioramento dell’elasticità, ad un aumento della forza e dell’esplosività, ad un numero maggiore di grassi bruciati, passando per la grande diversità di esercizi che questo attrezzo permette di eseguire, evitando quindi di fossilizzarsi sempre su allenamenti ripetitivi e noiosi.

Come utilizzarlo

Abbiamo detto che è importantissimo come allenarsi con i kettlebell. Vediamo quindi 5 esercizi per allenarsi con questo attrezzo da ripetere ciascuno in 3 serie da 10 ripetizioni, per aumentare la propria padronanza dell’attrezzo e ottenere i risultati che abbiamo descritto sopra.

Military Press

Stando dritti e con il kettlebell all’altezza del petto, spingere l’attrezzo in alto sopra la testa fino a distendere completamente il braccio. Quindi ritornare alla posizione di partenza in maniera lenta facendo sempre attenzione a mantenere la schiena dritta.

Kettlebell clean and press

Con le gambe leggermente divaricate poggiare il kettlebell tra i piedi per poi piegarsi leggermente in avanti mantenendo il busto e la schiena allineati, afferrare l’attrezzo con una sola mano e utilizzare l’altra per mantenere l’equilibrio. Con una grande spinta contrarre i glutei e portare il braccio in avanti e poi spingere il kettlebell in alto sopra la testa. Mantenere quindi la posizione per 1 o 2 secondi per poi svolgere tutti i movimenti fatti precedentemente al contrario, in maniera ordinata e senza fretta o strappi eccessivi.

Kettlebell swing

Con le gambe divaricate e i piedi rivolti leggermente verso l’esterno afferrare il kettlebell con entrambe le mani e piegare le ginocchia come se si stesse svolgendo lo squat. Partendo da una posizione con le braccia distese portare dietro le gambe il kettlebell per poi alzarlo all’altezza del viso e spingere il bacino in avanti. Quindi lasciare oscillare il kettlebell per tornare alla posizione di partenza.

Sumo Squat

Questo esercizio è simile al classico squat, ma con l’utilizzo del kettlebell. L’attrezzo va afferrato nella parte esterna dell’impugnatura stando in piedi e tenendo i gomiti alti e leggermente in avanti. Con il petto in fuori e il core contratto piegare le gambe fino a quando il bacino non è parallelo alla linea delle ginocchia. Quindi risollevarsi con una spinta sui talloni.

Kettlebelle deadlift

Per questo esercizio dovrai tenere il kettlebell davanti a te e tenere le ginocchia piegate leggermente. Piegare quindi le gambe, mantenendo l’addome e il dorso in tensione, prendere il kettlebell per il manico e tirarlo su facendolo passare tra le gambe per poi contrarre i glutei alla fine di questo movimento. Durante tutto l’esercizio le scapole devono essere retrarre e la schiena allineata e il kettlebell deve essere molto vicino al corpo, quasi fino a sfiorarlo. Poggiare poi il kettlebell a terra per completare l’esercizio.

Daniele Di Geronimo

Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.
Daniele Di Geronimo

Latest posts by Daniele Di Geronimo (see all)

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*