in

Yoga a casa: tutto quello di cui hai bisogno

Yoga a casa

In tanti ne parlano e alla fine ti sei convinto che è giunto anche il tuo momento di iniziare a fare yoga a casa. Tra i tanti impegni quotidiani e l’impossibilità di andare in palestra, hai deciso che questa può essere l’attività giusta da fare per il tuo benessere. Anche perché tra i punti di forza dello yoga c’è anche la sua trasversalità e progressività; è ideale sia per i principianti che per coloro che sono più navigati. Inoltre può essere praticata sia dagli adulti che dai bambini, senza distinzioni di alcun tipo. Può anzi diventare una piacevole e simpatica routine quotidiana tramite la quale ritrovarsi con tutta la famiglia.

Perché fare yoga a casa: le ragioni del benessere

Se quanto appena detto non è sufficiente è utile ricordare che lo yoga a casa è innanzitutto una disciplina che aiuta a contrastare lo stress. Parliamo infatti di una ginnastica dolce che non si fissa sul numero di ripetizioni e di esercizi, ma che si fonda sull’ascolto del corpo. È quindi un tipo di allenamento che aiuta a migliorare l’equilibrio e la respirazione, tonificando la muscolatura e l’elasticità del corpo, senza dimenticare i benefici per la postura, l’attività cardiovascolare e la capacità di concentrazione. Tutti benefici che è possibile acquisire e approfondire rimanendo a casa e organizzandosi, al mattino, il pomeriggio o la sera, secondo le esigenze familiari e professionali. Non ci sono limiti che lo yoga a casa non possa superare.

Chi può fare yoga

Come abbiamo detto lo yoga in casa è una disciplina rivolta a tutti. Giovani, adulti, anziani e bambini, uomini e donne, principianti e professionisti; ciascuno può dedicarsi a questo tipo di ginnastica. La ragione è molto semplice: lo yoga è un allenamento molto flessibile le cui posizioni si adattano a chi le esegue (e non viceversa). Per questo può essere svolto anche da donne in gravidanza, anziani, persone che non praticano attività sportiva da tempo; la crescita e il miglioramento saranno progressivi e con il tempo si riuscirà a fare di più. Ma quello che si riesce a fare già dai primi allenamenti è già utile e benefico.

Cosa si fa durante una lezione di yoga

Non c’è una regola fissa, le lezioni di yoga sono molto diverse tra loro e ognuno può scegliere diversi stili. Ci  sono tante video lezioni gratuite sul web che permettono di trovare nuovi stimoli e posizioni per scoprire tutte le possibilità benefiche dello yoga a casa.

Qual è il momento migliore per lo yoga

Anche in questo caso non ci sono regole e l’assenza di costrizioni è uno dei motivi per cui lo yoga attrae così tanto. Si può fare la mattina presto appena svegli, nel pomeriggio tornati da scuola o da lavoro, ma anche la sera prima di andare a dormire.

Quante volte a settimana allenarsi

È importante cambiare prospettiva e pensare allo yoga come un aiuto e una cosa bella da fare, non come un dovere. Non ci domandiamo quante volte a settimana mangiare o dormire, lo facciamo quando abbiamo fame e siamo stanchi. Così anche per lo yoga; il consiglio è quello di instaurare una routine settimanale. Non necessariamente tutti i giorni, ma se si riesce a trovare un ritmo i benefici arriveranno prima e in maniera più significativa.

5 accessori indispensabili per lo yoga a casa

Di cosa abbiamo bisogno per poter fare yoga a casa? Ecco i principali accessori per iniziare da tenere a portata di mano e tirare fuori quando si inizia la propria sessione di benessere.

1# Tappetino

Uno degli accessori indispensabili per fare yoga a casa è sicuramente il tappetino fitness. È uno strumento semplice ma fondamentale per svolgere gli esercizi comodamente e al sicuro. La scelta del tappetino varia in base allo spessore, al peso e al materiale con cui è realizzato

2# Abbigliamento

Non occorrono particolari indumenti per fare yoga, ma è utile scegliere vestiti comodi da utilizzare quando ci si allena. Magliette, pantaloni elastici, reggiseni, calze antiscivolo; è bene avere sempre a disposizione un kit da indossare ogni volta che si fa yoga, in questo modo sia mentalmente che fisicamente ci si rilassa e ci si può dedicare alle varie posizioni.

3# Cuscino

Tra gli accessori per fare yoga puoi valutare l’acquisto di un cuscino da meditazione. Si tratta di uno strumento utile per svolgere alcune particolari manovre e per assumere la posizione relax tipica dello yoga. Ne esistono tantissimi modelli in base alla forma e al materiale ed è importante sceglierne uno non troppo alto sul quale potersi sedere comodamente

4# Mattoncini

Andando avanti con le lezioni di yoga ti renderai conto che ci sono posizioni che è difficile mantenere o che sono più impegnative di altre. Un valido sostegno arriva dai mattoncini per lo yoga, strumenti semplici (ed economici) per esercitarsi, ma anche per fare stretching o pilates.

5# Set completo

Per avere tutti gli accessori per fare yoga a casa puoi scegliere i set completi degli strumenti (tappetino, mattoncini, eccetera) per allenarti in sicurezza e lavorare sul tuo benessere quotidiano.

Daniele Di Geronimo

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0
migliorare la propria postura

Quali accorgimenti adottare per migliorare la propria postura

Recupero muscolare

Recupero muscolare: il ruolo degli aminoacidi