in

Dolori della corsa: prevenzione e cura

Problemi della corsa

Dopo che abbiamo approfondito il discorso sui luoghi comuni intorno alla corsa, è bene porre la nostra attenzione su quelli che sono i problemi più diffusi intorno a questa disciplina. Tra gli sport primaverili la corsa è una di quelli più diffusi e, anche per questo, “causa” di numerosi dolori fisici. Trattandosi di una disciplina che genera moltissimi effetti positivi è bene concentrarsi su quelli che sono i principali dolori della corsa in modo da conoscerli, riconoscerli, prevenirli e soprattutto saperli curare.

Indolenzimento muscolare

Uno dei principali dolori della corsa è quello relativo al cosiddetto indolenzimento muscolare. Si tratta di un problema trasversale, in quanto può colpire sia i principianti che gli atleti più esperti, per ragioni ovviamente opposte. La causa dei dolori muscolari, infatti, è da individuare o nell’allenamento eccessivamente sporadico o in quello troppo intenso. In entrambi i casi ciò che manca è la regolarità, un’alleata preziosa per qualsiasi tipo di sviluppo fisico. L’aspetto “curioso” dell’indolenzimento muscolare è che non si verifica immediatamente, ma solitamente nelle ventiquattro ore successive. Motivo per cui spesso si pensa ad altre cause. In questi casi si consiglia di ridurre l’intensità degli esercizi o di variare la tipologia, in modo da continuare l’allenamento senza gravare ulteriormente sui muscoli coinvolti.

Capogiri

Molto spesso capita che chi corre possa avvertire dei capogiri, legati a dei sensi di nausea. Questo fenomeno è determinato da diverse cause, principalmente legate all’alimentazione. Iniziare a correre a stomaco vuoto non p mai un’abitudine sana ed è anzi consigliabile avere sempre con sé una barretta energetica, in modo da reintegrare in maniera rapida i livelli di zucchero nel sangue che, molto probabilmente, sono bassi. In questo caso consigliamo il nostro approfondimento sull’alimentazione durante l’attività fisica. Lo stesso discorso vale anche per quel che riguarda l’idratazione. Bisogna bere sempre molto, in modo da mantenere l’organismo idratato ed evitare qualsiasi tipo di scompenso.

Dolori alla testa

Oltre ai capogiri di cui abbiamo appena parlato, tra i fastidi frequenti in chi si dedica alla corsa ci sono anche i dolori alla testa. Anche in questo caso l’idratazione e l’alimentazione sono fondamentali, ma si possono individuare anche altre cause. Tra queste un’eccessiva esposizione al sole o un tipo di postura scorretta. La postura è fondamentale anche per evitare dolori al collo.

I dolori ai piedi e alle gambe

Chi corre ha nei piedi la parte del corpo più esposta a dolori, infortuni e problemi di vario tipo. Tra questi le vesciche sono tra quelle più fastidiose. La causa è quasi sempre riconducibile al tipo di calzature. Troppo spesso si considera la corsa come un’attività semplice per la quale sono sufficienti delle normali scarpe da ginnastica. In realtà le scarpe sono uno dei capi d’abbigliamento più importanti e, soprattutto per i runner, da scegliere con molta cura, sia in termini di comodità che di protezione del piede.

Per quel che riguarda le gambe, invece, va registrato quanto detto per l’indolenzimento muscolare. Per quanto fastidioso esso è anche sinonimo che il corpo si sta adattando e abituando alla nuova mole di lavoro. La crescita deve però avvenire in maniera graduale e costante in modo da evitare traumi alle varie parti del corpo coinvolte nella corsa.

Avatar for Daniele Di Geronimo

Scritto da Daniele Di Geronimo

Sono nato nel maggio del 1986 in provincia di Roma. Laureato in Lettere, amante della lettura, della scrittura e di tutto ciò che la lettura e la scrittura possono significare nel mondo del web. Sono attivo sui maggiori social network.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

0

Comments

0 comments

allenarsi con un personal trainer

Quando c’è bisogno di un personal trainer?

Stanchezza fisica

Stanchezza fisica: i segnali del corpo